Martedì, 26 Giugno 2018 16:38

il rimuginamento

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ma come faccio a trasmettervi quello che ho passato?
Per me non è possibile.
Pur comunicandovelo con foto video e aggettivi non è minimamente possibile che abbiate una minima percezione di quello che il mio animo ha provato.
Non voglio cadere nel banale dicendo che stamani al risveglio mi abbia sfiorato l'idea o la sensazione che fosse stato tutto un sogno, no, non l'ho pensato, ero pienamente consapevole che fino a poche ore prima avevo vissuto un esperienza incredibile e senza essere presuntuoso mi dicevo che "sono stato proprio bravo", pure un pò fortunato questo si, lo ammetto, ma sono stato bravo.
Bravo a pensarla, a organizzarla, a prepararla fisicamente e mentalmente (soprattutto) bravo nel procurarmi la giusta attrezzatura, bravo a scegliere il periodo, il percorso e i tempi, bravo nel comportamento sulla strada, bravo a trovare i posti per vitto e alloggio, bravo a raccogliere documentazioni (che piano piano selezionerò e vi proporrò), insomma......sono stato bravo.
Bravo Maurizio.
Mi avete fatto una marea di complimenti e elogi, vi ringrazio tutti, vi ringrazio di avermi seguito, chi da queste righe, chi dallo stato whatsapp (fedelissimi) chi con messaggi chi con telefonate, chi solo col pensiero (vale anche così) chi silenziosamente, e questo mi ha dato tanta forza.
Molti di voi mi stanno gia chiedendo di organizzare la prossima.
Io adesso non ci penso, ma penso solo che questa appena vissuta è andata talmente perfetta che credo sia impossibile che la prossima volta vada allo stesso modo.
Non lo so, ci penserò.
Per ora mi godo il piu possibile il momento.
E i ricordi, ricordi di 17 giorni dall'identico svolgimento, tipo il film "il giorno della marmotta", con la differenza però che pur nella ripetizione temporale degli eventi (alzati, fai i bisogni, lavati, vestiti, chiudi i bagagli, carica i bagagli sulla bici, esci, fai colazione, pedala, arriva a destinazione, cerca il b e b, fai la doccia, riposati, esci un po, rientra, cerca il ristorante, rientra, preparati e dormi)  ciò che poi mi si poneva davanti era ben diverso, sempre diverso, molto diverso.
Altra domanda che mi viene posta quale la tappa piu bella, quale il posto piu bello e cosa piu di tutto mi è piaciuto.
I 17 giorni, sono tutti figli miei, e in questi sono figli miei pure i locali dove ho soggiornato mangiato bevuto e mi sono intrattenuto, e tra questi se c'è stato qualche "scarrafone" come dicono in via Caracciolo (dove peraltro ho dormito).......è stato comunque bello a mamma soja.
Una menzione particolare la meritano le PERSONE con le quali ho avuto rapporto diretto, i gestori dei vari b e b, ristoranti, bar e le molte persone della strada alle quali chiedevo informazioni (i miei tom tom) tutti quanti, dal primo all'ultimo mi hanno trasmesso un infinita gentilezza e disponibilità, genuina, sincera e naturale.
Grazie amici, e amiche.

Intanto questo.
A presto.

 

Letto 165 volte Ultima modifica il Giovedì, 28 Giugno 2018 13:50
Altro in questa categoria: « E 15!! 1 foto al giorno »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.